Il progetto KA1

Il nostro Istituto sta attuando il progetto Erasmus KA1 Staff mobility "It's time to learn and share good practices" approvato  dall'Agenzia Nazionale Italiana. 

La nostra compianta Dirigente prof.ssa Angela Rampulla aveva tanto sostenuto la nostra candidatura credendo fortemente che la mobilità del personale è un'ottima esperienza formativa all'estero orientata al miglioramento delle competenze per l'internazionalizzazione dell’insegnamento.

Il  nostro piccolo Istituto di Piano Tavola è rientrato così nel gruppo delle 101 scuole italiane, su 968 candidature, che hanno ricevuto il finanziamento. I progetti di mobilità sono  incentrati sulla formazione del personale della scuola per la crescita professionale e lo sviluppo di nuove competenze. Durante il biennio 2015/17 un gruppo di insegnanti di tutti e tre gli ordini di scuola, avrà la possibilità di partecipare in Polonia, Inghilterra, in Finlandia in Turchia a corsi strutturati, seminari e job shadowing. Una docente già in agosto ha seguito in Polonia un corso strutturato sulle TIC .

La professoressa Falà Rosa Maria dal 21 dicembre 2015 al 7 gennaio 2016,  giorni non festivi per i musulmani, effettuerà un'attività di job shadowing presso il Liceo Muzzafer Çil di Eskişehir,  in Turchia incentrata prevalentemente sulla metodologia e didattica della lingua francese. Già dal settembre scorso è iniziata la  collaborazione con i docenti del suddetto liceo finalizzata alla preparazione dell'attività programmata, condividendo le esperienze e la progettazione grazie alla  piattaforma Europea etwinning. Contemporaneamente gli  studenti dei due Istituti partner presentano  in lingua francese, la propria città e alcune delle sue tradizioni, migliorando così le competenze digitali e linguistiche e  imparano ad apprezzare culture diverse dalla propria, a superare il sentimento di diffidenza e ad abbattere le  barriere geografiche e politiche.

           Un gruppo di genitori, inoltre, partecipa al progetto e, insieme ai  propri figli, sta realizzando artigianalmente biglietti augurali e calze della befana che la stessa  professoressa Falà consegnerà agli studenti turchi: piccoli gesti di amicizia e di pace che in questo momento così particolare diffondono in modo efficace  la tolleranza e l’amicizia tra i popoli.

L'esperienza Erasmus viene condivisa all’interno dell'Istituto facendo proprio lo slogan  Erasmus “cambiare vita , aprire la mente”.